Stupefacente 1919, Armchairs From Poltrona Frau, Architonic

Stupefacente 1919, Armchairs From Poltrona Frau, Architonic
Poltrona Frau 1919 Armchair - Stupefacente 1919, Armchairs From Poltrona Frau, Architonic - Nyiq

1919, Armchairs From Poltrona Frau, Architonic - Tabarin è un duplicato che è stato aggiunto alla poltrona. Un sedile dallo stile semplice e l'importante stile dello schienale e dei palmi ricordano il gusto americano. La forma del cuscinetto è realizzata in legno di faggio pro, il molleggio del sedile, la parte inferiore della schiena e le braccia utilizzano molle biconiche in metallo. Rivestimento disponibile in pelle frau® della macchina per colorazione. Disponibile anche in pelle a base di fondo o in pelle soul. I cuscini di seduta possono essere rivestiti in tessuto. Struttura guida pro faggio. Sedile, schienale e braccioli erano sospesi tramite molle metalliche a doppio cono legate a mano che poggiavano su cinghie di juta. L'imbottitura del sedile è in crine gommato; lo schienale e i braccioli sono in crine vegetale a forma di mano. Il cuscino del sedile è in piuma d'oca. La disposizione dello schienale è ottenuta mediante lavorazione manuale capitonné. Una fila di chiodi imbottiti con rivestimento in pelle, inoltre, adorna di nuovo. Il portatarga è in noce canaletto trattata a cera. La poltrona "1919", dal nome dei 12 mesi in cui è stata progettata, viene in realtà archiviata con il codice "128". Nonostante il fatto che fosse progettato per un particolare individuo, filiberto ludovico di savoia, duca di pistoia, divenne uno dei primi successi pubblici eccezionali. Una reinterpretazione del classico modello bergere, il "1919" offre ai suoi antenati, con l'energia delle sue caratteristiche che lavorano con lo schienale. Un piccolo braccio complementare come accento opzionalmente disponibile progettato per preservare il posacenere dukes, diventando un noto fumatore di sigari. L'istituto culturale italiano di san francisco questa estate i disegni della società poltrona frau, i produttori di cappellini e di poltrona frau, sono collocati in modo artistico al piano terra della distanza come parte di due mostre, "poltrona frau: cento anni di storia italiana" e "cappellini's heroes: esploratori del design tra immaginazione e realtà", esposto in contemporanea allo spazio rettangolare di jackson dal 10 luglio. La collezione cappellini è curata da giulio cappellini e consiste in progetti realizzati da marcel wanders, tom dixon e alessandro mendini. Ogni poltrona all'interno della mostra poltrona frau rappresenta un termine di dieci anni all'interno dell'organizzazione, se vista collettivamente, il display dà uno studio sull'evoluzione del design negli ultimi cento anni. Tirare su una sedia e rimanere un po '.

Potrebbe Piacerti Anche...

Digita Nel Campo Sottostante E Premi Invio / Ritorna per Cercare